Taranto

OCTOBER 3rd, 4th and 5th
LIVE AND ONLINE EVENT

Circular
Economy

forum

About the event

The Future
is Circular

L'evento "Re-think Circular Economy Forum" si è tenuto a Taranto il 3-4-5 ottobre 2022 in modalità ibrida e si è focalizzato su 6 aree tematiche centrali per il contesto territoriale e non solo: Energie rinnovabili, Mobilità sostenibile, Agri-food, Economia del mare, Risorsa acqua, e Valorizzazione dei rifiuti. 
All’interno dell’area dell’evento sono state allestiti degli stand fieristici per aziende e altre istituzioni, e si è tenuto un Hackathon rivolto agli studenti delle Università locali. Guarda i video

Hackathon

Sei uno studente universitario o dottorando in Italia e vorresti mettere in pratica le tue conoscenze per rendere il futuro più sostenibile e circolare? Partecipa all’Hackathon che si terrà il 3 e 4 ottobre parallelamente all’evento Re-think Taranto e seleziona una challenge.

I team potranno concorrere per ottenere il premio di vincitore assoluto di 2.500 euro in voucher. Di seguito troverai tutti i dettagli per iscriverti e partecipare. Affrettati, la scadenza è il 25 settembre!

ENI JOULESmart Harbour hack

L’innovazione dei porti riguarda i processi di digitalizzazione ed automazione, processi che comprendono al loro interno i temi della sostenibilità, della decarbonizzazione e dell’uso di nuove fonti di energia. Il porto del futuro passa dall’individuazione delle opzioni tecnologiche di cui è possibile avvalersi, dalla scelta dei metodi di collaborazione tra Autorità, operatori economici di settore e startup innovative. Obiettivo della challenge è quello di sviluppare soluzioni innovative e digitali (come, ad esempio, app o software/soluzioni hardware prototipali), anche valutandone la fattibilità in termini economici, volte a creare un porto sostenibile e digitale. Le soluzioni digitali rappresentano un acceleratore chiave per i processi di decarbonizzazione, in particolare all’interno di un ecosistema complesso ed eterogeneo come un porto.

AUTORITÀ DI SISTEMA PORTUALE DEL MAR IONIOSustainable Ports

Le aree portuali presentano delle caratteristiche che possono rendere particolarmente efficace l’applicazione dell’economia circolare. I porti sono infatti, sviluppati in un’area geografica specifica e sono caratterizzati da un’elevata vitalità in termini di realtà produttive che coesistono nel contesto dell’area portuale secondo un sistema ordinato e strutturato. Considerando il vento di cambiamento e transizione che sta investendo tutti i tipi di settori, l’obiettivo della challenge è di ripensare il porto in un’ottica sostenibile e circolare tenendo conto delle tre dimensioni: Environmental, Social e Governance.

CANTINE SAN MARZANORegenerative Agriculture

Per continuare a produrre a ritmi elevati secondo un modello intensivo di agricoltura, non si può non considerare le ingenti quantità di scarti, dalle vinacce ai raspi, che la filiera vitivinicola espelle mentre percorre la strada dal vigneto al consumatore e il considerevole consumo d’acqua richiesto dalle coltivazioni. Tuttavia, la filiera vitivinicola offre numerosi spunti per chiudere i cicli e realizzare un’autentica economia circolare. Di rilievo sono anche gli aspetti energetici, sia per il risparmio di energia, sia per la produzione di energia da scarti produttivi. Obiettivo della challenge è sviluppare soluzioni di economia circolare implementabili per valorizzare i sottoprodotti della filiera, preservare lo stato di salute del suolo e creare prodotti ad alto valore aggiunto realizzando pratiche di upcycling.

RENEXIAEcosystem Protection

I parchi eolici marini offrono l'opportunità di generare un fermo pesca continuativo nei siti di intervento: la challenge consiste nell'ideare un progetto utile a favorire la rigenerazione degli ecosistemi marini nelle aree destinate ai parchi eolici off shore. La challenge dovrà ispirarsi in particolare a Beleolico, il primo parco marino del Mediterraneo, in funzione a Taranto. Si tratta di un'occasione unica per unire la produzione di energia da fonti rinnovabili ad un'azione concreta di rigenerazione degli ambienti marini.

Speaker e moderatori

Agnes Agterberg
Ambasciata dei Paesi Bassi a Roma

Linkedin

Alessandra Colombo
Eni Versalis

Linkedin

Alessandro Miani
SIMA

Linkedin

Alessandro Di Biase
PureBlue

Linkedin

Alessandro Taini
Test1

Linkedin

Andrea Pisano
Eni

Linkedin

Angelo Di Leo
Giornalista - Moderatore

Linkedin

Anna Grazia Maraschio
Regione Puglia

Anna Marigo
SAPIO

Linkedin

Antonietta De Sanctis
Eni Joule

Linkedin

Antonino Biundo
Tondo

Linkedin

Barbara Valenzano
Regione Puglia

Bruno Notarnicola
Università degli Studi di Bari
Aldo Moro

Carola Esposito Corcione
Università del Salento

Linkedin

Claudia Albani
Coldiretti

Claudia Fiorentino
Acquedotto Pugliese

Linkedin

Claudio Di Iaconi
IRSA - CNR

Linkedin

Cosimo Borraccino
Regione Puglia

Linkedin

Danila Chiapperini
Apulia Kundi

Linkedin

Danilo Caivano
Università degli Studi di Bari Aldo Moro

Linkedin

Dario De Lisi
Masseria Fruttirossi

Linkedin

Davide Pollon
Corepla

Linkedin

Davide Speranza
Eni

Linkedin

Elio Sannicandro
ASSET Puglia

Emanuele Memmola
Eni

Linkedin

Fabio Tagarelli
Fondazione Taranto 25

Linkedin

Fabrizio Manzulli
Comune di Taranto

Linkedin

Federica Scandurra
Tondo

Linkedin

Filippo Gavarini
Andriani

Linkedin

Francesco Castellano
Tondo & Tondo lab

Linkedin

Francesco Fumarola
Tondo

Linkedin

Francesco Roppo
Tondo

Linkedin

Giacomo Rispoli
MyRechemical srl

Linkedin

Giampiero Mancarelli
Kyma Ambiente

Giancarlo Cristofalo
Fugro

Linkedin

Gianluca D'Aquila
Eni Rewind

Linkedin

Gianni Azzaro
Comune di Taranto

Linkedin

Giorgio Graditi
ENEA

Linkedin

Giovanna Matrone
Tondo

Linkedin

Giovanni Bellotti
Veolia

Giovanni Fanelli
CNR

Linkedin

Giovanni Fava
EcoEridania

Linkedin

Giovanni Semeraro
Apulian Selection

Linkedin

Giuseppe Perrone
Eni

Linkedin

Ilaria Cuomo
Giornalista - Moderatrice

Linkedin

Ilaria Giannoccaro
Politecnico di Bari

Linkedin

Ilaria Pais
FAROS

Linkedin

Isabella Pisano
Università degli Studi di Bari
Aldo Moro

Linkedin

Ladeja Godina Košir
Circular Change

Linkedin

Laura Di Santo
Comune di Taranto

Leonardo Delle Foglie
Tersan Puglia

Linkedin

Loredana Stabili
CNR

Lorenzo Comini Breda
Nedal

Linkedin

Luca Delton
Fondazione ITS Logistica Puglia

Linkedin

Luigi De Filippis
Ordine degli Ingegneri di Taranto

Luigi Gallo
Invitalia

Linkedin

Marcello Giubilo
BCC San Marzano di San Giuseppe

Linkedin

Marco Ciuffreda
Tondo

Linkedin

Maria Cristina Lenoci
Studio Legale Lenoci

Linkedin

Mariagiovanna Loporcaro
New Euroart

Linkedin

Matteo Francavilla
Università di Foggia

Linkedin

Mattia Giorno
Comune di Taranto

Linkedin

Mattia Voltaggio
Eni Joule

Linkedin

Maurizio Maraglino Miscianga
Confapi Taranto

Linkedin

Maurizio Mondellini
Tondo

Linkedin

Michelangelo Di Luozzo
Eni

Michele Notarnicola
Politecnico di Bari

Michele Ottomanelli
Politecnico di Bari

Linkedin

Mimmo Mazza
La Gazzetta del Mezzogiorno - Moderatore

Linkedin

Nicola Rochira
Ordine degli Ingegneri di Taranto

Linkedin

Paola Brunetto
Enel

Linkedin

Paola Osto
Eni

Pasquale Del Vecchio
Università LUM

Linkedin

Pasquale Moretti
Bioenutra

Linkedin

Patrizia Boschetti
Eni

Linkedin

Piero Conversano
Federmanager

Linkedin

Raffaele Fasano
Neetra

Rinaldo Melucci
Comune di Taranto

Roberto Colicchio
Be Charge (Plenitude)

Linkedin

Roberto Palasciano
Confapi Taranto

Linkedin

Rocco De Franchi
Regione Puglia

Linkedin

Rosa D'Amato
Parlamento Europeo

Linkedin

Salvatore Toma
Confindustria Taranto

Linkedin

Sergio Mario Dimitri
UniCredit

Linkedin

Sergio Prete
Autorità di Sistema Portuale del Mar Ionio

Linkedin

Stefania Fornaro
Comune di Taranto

Linkedin

Stefano Montanaro
Irigom

Linkedin

Tommaso Melodia
Hydronet

Linkedin

Valentina Modeo
Tondo - Moderatrice

Valentina Ndou
Università del Salento

Linkedin

Vito Uricchio
CNR